BUONE PRATICHE DI APPRENDIMENTO DIGITALE “GESTIRE L’ANSIA DA PRESTAZIONE IN MATEMATICA”

INSEGNARE, APPRENDERE, INNOVARE E FUNZIONARE.
19 luglio 2017
DIDATTICA E PROFESSIONI A FAVORE DELL’INCLUSIONE SOCIO-CULTURALE
31 luglio 2017
Show all

 

Alessio è uno studente di 11 anni, frequentante il I anno di scuola secondaria di primo grado; sta affrontando alcune difficoltà nella transizione dal segmento scolastico primario.

È assente sia la valutazione di un professionista, che una certificazione.

La presa in carico avviene in seguito a severe difficoltà riscontrate in matematica di natura emotiva.

Il percorso didattico progettato con lo studente è stato improntato sulla gestione dell’ansia da prestazione, della scrittura e dello svolgimento delle consegne.

A tal fine si è potenziato l’uso del computer e si è improntata una metodologia di studio che consentisse una migliore gestione dei tempi esecutivi e stimolasse l’autonomia e il senso di autoefficacia.

Si è, inoltre, stimolata la riflessione metacognitiva e si è cercato di esternalizzare il pensiero procedurale attraverso le rappresentazioni visuali della conoscenza (mappe concettuali e mentali).

Alessio ha ottenuto buoni risultati nell’analisi delle proposizioni logiche, da tradurre in linguaggio simbolico-matematico.

Ha funzionato l’approccio della costruzione di mappe come mediatore tra il linguaggio verbale e il linguaggio logico-simbolico.

Lo studente ha mostrato un senso estetico alto nel produrre al computer i suoi materiali di studio. Tale senso di gradevolezza, è stato differito anche nei confronti della disciplina di studio, abbattendo i livelli di ansia associati allo studio della matematica.

Di seguito, immagini relative a delle attività svolte con Alessio, nel laboratorio digitale convenzionato Anastasis.