Attività didattiche

Metodo di Studio
30 giugno 2017
Linee Guida
12 giugno 2017
Show all
Le attività del LABORATORIO APPRENDIMENTO DIGITALE specialistico per studenti D.S.A/B.E.S.
sono ospitate presso CANALESCUOLA LAB via del Serafico 1, 00142, Roma
Email:
info@apprendimentodigitale.it
cariati.raffaele@gmail.com
Recapiti telefonici:
349.4209905

Attività didattiche

1. Formazione all’uso degli strumenti digitali

  • Utilizzo complementare ed attivo del libro cartaceo e del libro digitale PDF

  • Prendere appunti visuali

  • Educazione attiva e costruttiva all’uso di Internet (siti di raccolta di video-lezioni, canali youtube, motori di ricerca)

  • Utilizzo dei software del Centro Ricerche Anastasis: ePico! (specifico per dislessia, dotato di sintesi vocale), SuperMappe EVO per la creazione di mappe multimediali.
  • Prendere appunti con Livescribe, Audionota (Luminant Software), Evernote

  • Imparare coinvolgendo con il software libero Kahoot

  • Scrittura digitale della matematica con Wiris, Daum Equation Editor e MathType (Design Science)

  • Formazione all’uso di software dinamici per la matematica: Aplusix 3.0 e Geogebra


2. Attività finalizzate alla gestione in piena autonomia del libro di testo

La prima, e più comune, fonte di accesso alle informazioni è il libro di testo: pur essendo una risorsa familiare, l’affollamento delle informazioni testuali può distrarre (invece che facilitare) l’attenzione dei ragazzi sul contenuto. Proprio per questa ragione alla risorsa “libro di testo” vengono dedicate attività finalizzate all’uso strategico degli indici testuali e altre mirate ad analizzare la struttura del libro stesso. Gli indici testuali sono quelle parti di libro che consentono un accesso ai contenuti senza passare attraverso la lettura dell’intero testo: immagini, titolo, sottotitoli, parole evidenziate, box. Essi possono essere sfruttati per: fare ipotesi sul contenuto del testo scritto, attivare conoscenze pregresse sull’argomento, supportare gli appunti, supportare il ripasso, costruire agevolmente mappe concettuali.

3. Uso didattico delle video-lezioni

Internet rappresenta una fonte inesauribile per la quantità di informazioni e per le diverse modalità con cui queste possono essere presentate (video, immagini, testo). Per poter sfruttare al massimo questo potenziale è però necessario riuscire a orientarsi in maniera strategica, tenendo conto dei propri obiettivi, dei propri bisogni e caratteristiche. In particolare, in Internet è possibile trovare video-lezioni di tutte le materie. Questa risorsa assume un valore particolare per i ragazzi con DSA perché da un lato, la possibilità di controllarne la riproduzione permette di fruire il materiale seguendo i propri tempi di elaborazione; dall’altro lato, i video possono essere sfruttati per la costruzione di mappe concettuali, facilitando la digitalizzazione di alcuni contenuti sintatticamente complessi come, ad esempio, le scritture matematiche.


4. Personalizzazione dei materiali di studio

La costruzione di mappe, schemi, materiali compensativi è parte integrante dello studio e del processo di apprendimento, oltre che essere un DIRITTO secondo quanto previsto dalle Legge 170/2010.
La mappa è uno strumento personale e non è possibile quindi parlare di mappe giuste o sbagliate, ma di mappe funzionali all’apprendimento.
Per questo è importante riflettere sul proprio funzionamento e sulle proprie preferenze in modo da ottimizzare la funzionalità e l’utilità dei materiali usati. Si cerca di stimolare il processo di costruzione di mappe in modo personalizzato, ma seguendo alcuni principi che garantiscono funzionalità nel recupero delle informazioni:
Gerarchia
Sintesi attraverso l’uso di parole chiave
Visualità (immagini, forme, colori)
Uso delle parole legame.

5. Didattica inclusiva curriculare

Presa in carico, dedicata soprattutto a studenti delle scuola secondaria, attraverso il tutoraggio di operatori curriculari specializzati sulle tematiche DSA/BES e sull’apprendimento digitale. Tali attività coprono le discipline: italiano, lingue straniere, matematica, fisica, latino e greco.

6. Attività altamente specializzate

  • Laboratorio cooperativo di scrittura, finalizzato allo svolgimento del tema di ordine generale (prima prova esami di stato)
  • Preparazione seconda prova maturità scientifica (matematica o fisica)
  • Strategie e metodi dedicati a studenti universitari DSA.